May 21, 2011

Vacanze 2011 [10 mete-convenienza]

Da Cipro a NY: 10 mete-convenienza per il 2011
-
Albania e Portogallo, Cipro e i Paesi Baltici. Fuori dall'Europa: l'Argentina, la Malaysia e gli Usa, grazie all'euro e nonostante il petrolio. Idee-vacanza per le destinazioni più economiche dell'anno
-
Albania. Se nelle vostre menti il Paese evoca ancora i barconi carichi di profughi e la guerra nei Balcani, è necessario un restyling. Tra le spiagge della costa dell'Adriatico e dello Ionio, i monti e la capitale Tirana si è addirittura guadagnata il primo posto tra le mete top del 2011 della Lonely Planet. Tra i percorsi suggeriti c'è la strada che da Korça porta a Gjirokastra: dal confine greco si inerpica su gli altipiani per scendere poi lungo le foreste di conifere giù verso Dhërmi e le adriatiche coste.
-
Lituania. Frank Zappa, una collina di croci e un deserto sabbioso del nord, ecco tre motivi per visitare la Lituania, oltre al fatto che è molto conveniente. Nel centro di Vilnius, la capitale lituana, si erge la statua al grande chitarrista italo-americano, sulle coste baltiche invece si adagia per 100 chilometri una lingua di dune di sabbia che è valsa alla Penisola Curlandese il nome di Sahara del Baltico. A metà strada tra la statua e il deserto il visitatore potrà incontrare un luogo mistico la Collina delle Croci nei pressi di Šiauliai, una piccola altura su cui si ergono 56mila croci piantate dai pellegrini.
-
Cipro Nord. Nonostante le dichiarazioni del governo turco
-
Argentina. La situazione fortunatamente non è quella di una decina di anni fa, ma il peso argentino continua a volteggiare nei cambi regalando prezzi incredibilmente... bassi. Soggiornare a Buenos Aires (in hotel a quattro o cinque stelle per intenderci), visitare la Patagonia o cenare in un ottimo ristorante assaporando la famosissima carne è ancora molto economico e riesce a bilanciare il costo del volo oceanico.  Che altro c'è di caratteristico in Argentina? Il calcio e il tango naturalmente. I biglietti per le partite sono stracciati e il sensuale tango può essere addirittura gratis. Nelle ultime due settimane d'agosto torna il Campionato mondiale di
Tango nelle milonguas, nei teatri, nei palcoscenici ma anche per le vie di Buenos Aires potrete assistere a spettacoli di altissimo livello. Per chi ama la natura, sconsigliata la Patagonia, soprattutto quella estrema (è inverno), un'idea può essere rappresentata dalle fantastiche cascate dell'Iguazù, al confine col Brasile. Attenzione, però: il periodo attuale (da aprile a luglio) è quello secco, che se da un lato garantisce cieli blu dall'altro potrebbe offrire un getto d'acqua "deludente" - in questo senso meglio subito che in piena estate.
-
Portogallo. E' vicino e facilmente raggiungibile con le compagnie low cost, si spende poco,  si mangia ma soprattutto si beve bene e per gli amanti del genere è il paese di Cristiano Ronaldo e Josè Mourinho. Certo, è riduttivo ridurre il Portogallo al vino liquoroso delle regioni del nord o alle sue stelle calcistiche. Per apprezzare appieno la terrazza europea sull'Oceano non c'è niente di meglio che percorrerla da nord a sud fermandosi nei paesini sulla costa magari approfittando di qualche evento caratteristico. Si comincia da Lisbona, ideale da visitare a giugno quando si anima di feste popolari. Le Festes de Lisboa raggiungono il culmine la notte del 12 giugno per celebrare Sant'Antonio. Le serate sono ricche di party all'aperto nei quartieri tipici - Castelo, Mouraria, Graça, Alfama, Ajuda e Bairro Alto - addobbati di ghirlande e invasi dal profumo delle sarde arrosto e dall'aroma del basilico. A luglio invece non può mancare una sosta a Óbidos, 80 chilometri a nord di Lisbona, per un viaggio nel tempo. La cittadina, chiusa all'interno di possenti mura, è lo scenario ideale per centinaia di figuranti che dal 7 al 24 luglio faranno rivivere il Medioevo: nobili, mendicanti, giocolieri, musicisti, giullari, tornei a cavallo e persino un mercato con vendita di rimedi tradizionali.
-
Emirati Arabi. Un fazzoletto di terra tra il deserto della Penisola arabica e il Golfo Persico con una mutevolezza che non ha pari nel mondo. Di anno in anno Abu Dhabi e Dubai sconvolgono il loro skyline (il Burj Khalifa di 828 metri è solo il più eclatante degli esempi) e l'offerta turistica per rendersi sempre più appetibili ai turisti internazionali, ora anche con prezzi commerciali. Per colpa o per merito dei problemi finanziari di Dubai (che hanno fatto sgonfiare la bolla delle tariffe) e a politiche integrate di turismo gli Emirati sono in grado di proporre pacchetti super convenienti se paragonati ai servizi resi in loco.
-
Irlanda. Non solo gnomi e folletti, ma anche scogliere a picco sul mare e appassionati di James Joyce che si aggirano vestiti in stile edoardiano per le strade di Dublino. Per le prime la destinazione è la Contea di Clare, lungo la costa occidentale. E' qui a 600 chilometri da Dublino che si ergono maestose sull'Oceano, le Cliffs of Moher. Se invece volete vivere la capitale irlandese in un modo molto irish allora non potete perdervi  il Bloomsday Festival. Di cosa si tratta? Di un'intera settimana di celebrazioni dedicate al capolavoro di James Joyce: l'Ulisse. Tutti gli avvenimenti del romanzo si svolgono in una sola giornata, il 16 giugno del 1904, e proprio il 16 giugno di ogni anno la manifestazione raggiunge il suo culmine con letture pubbliche dell'opera, tour guidati, la tipica colazione irlandese e appassionati vestiti con abiti dell'epoca.
 -
Varosha, la spiaggia dei vip degli anni Settanta ora trasformata in ghost town, è ancora chiusa e abbandonata. Ma qualcosa nel settore turistico si sta muovendo tanto che ci sono delle iniziative con prezzi promozionali volte a incentivare i viaggi nella Repubblica di Cipro Nord, stato riconosciuto solo dalla Turchia che occupò la zona nel 1974. La situazione è quella di una terra divisa in due con abitanti in esilio e check point chilometrici. Ma proprio il basso sfruttamento del territorio dal punto di vista turistico nelle ultime tre decadi, ha permesso alla zona di conservare le sue bellezze e alle tartarughe marine di nidificare sui litorali di Famagosta. Viste le limitazioni, causa zona occupata, la meta principale dei viaggiatori diretti a Cipro nord è Kyrenia (Girne) una piccola Portofino con tanto di porto scenografico e castello.

No comments: